Giardini di Trauttmansdorff


Che gioia quando in una vacanza di famiglia si riesce ad incastrare una visita ad un posto che fa parte delle tue passioni: condividere ciò che provi nel vedere quel che ti emoziona con un bambino di 10 anni che poi ti domanda con interesse qualcosa di intelligente è un’esperienza unica!

Arriviamo a Merano in treno alla ricerca del sole ed ecco i giardini in tutto il loro splendore!

Mi avevano avvisato che erano una vera meraviglia ma non mi aspettavo un viaggio nel tempo! Sembrava di passeggiare con Sissi a fianco tra un giardino orientale ed una spiaggia di palme, proseguendo poi attorno ad un laghetto con al centro una modernissima Land Art.

Sentieri interi di ortensie, scorci di Impatiens coloratissimi, gazebi con rampicanti di tutti i tipi, piccole foreste di bambù, sapienti mix di perenni ed aiuole di fiori dai tipici colori estivi.

Vorrei poter venire a vedere cosa succede con i colori dell’autunno, poi con la neve, allo sbocciare dei primi fiori della primavera e poi dopo poco quando tutti i fiori si aprono al sole!!!

Un luogo meraviglioso dove passare intere giornate guardando cambiare la luce del sole!

Ortensie: piccole nuvole di fiori

Ho deciso di condividere qualche pensiero sulle ortensie dopo aver accarezzato l’ortensia Annabelle che vedete tra queste foto: sembra una nuvola di fiorellini bianchi fragilissimi e delicati. In realtà l’arbusto di ortensia è più forte di quel che sembra, anche se necessita di molta acqua e di un posto non troppo soleggiato per dare il meglio di sè.

Basterà un muro a nord della casa o uno spazio sotto un albero e questi splendidi fiori riempiranno di colore il vostro angolo di paradiso.

Il colore dipenderà dal tipo di terreno che gli sarà dato: con fosforo per il rosa, con alluminio per il blu e così via.

Ma anche la forma del fiore e della foglia potranno essere scelti tra molte tipologie alcune con colori autunnali davvero magnifici.