Il verde verticale

La vegetazione per il rivestimento delle strutture è sempre più utilizzata nell’architettura moderna come componente di interesse e rivalutazione sia nelle pareti esterne che in quelle interne

Specie vegetali rampicanti e ricadenti posso essere utilizzate per l’integrazione dell’edificio nell’ambiente circostante e, sempre di più, nei contesti urbani per migliorare la qualità ambientale e intensificare gli ambienti naturali sempre più ridotti.

Ecco che dalla scelta degli opportuni supporti che oggi si avvalgono di tecnologie sempre più prestanti, possono nascere meravigliosi angoli di verde che abbelliscono l’edificio e creano atmosfere rilassanti ed esteticamente accattivanti.

Molteplici sono i benefici che se ne ricavano:

  • ne beneficia il microclima dell’edificio grazie al processo di evapotraspirazione con il quale l’acqua assorbita dalle radici fuoriesce come vapore acqueo favorendo l’abbassamento della temperatura dell’aria immediatamente circostante e creando dei moti convettivi che contribuiscono alla circolazione dell’aria;
  • l’assorbimento della radiazione solare contribuisce all’abbassamento delle temperature circostanti e l’assorbimento delle radiazioni elettromagnetiche rende più salubre l’ambiente;
  • la vegetazione contribuisce ad abbattere il rumore diretto e quello di sottofondo che caratterizza l’ambiente urbano, creando ambienti meno rumorosi;
  • il fissaggio da parte delle foglie delle polveri sottili riduce l’inquinamento nell’ambiente circostante.
Annunci